+39 0141 904927

SPAGNA: LE INCREDIBILI LOCATION DI GAME OF THRONES

Film e Serie TV, Viaggio individuale
Destinazione: Spagna Durata: 9 giorni Prezzo da: 1.235 €
Prima partenza: Martedì, 01 Gennaio 2019 Ultima partenza: Martedì, 31 Dicembre 2019 Stagione: ESTATE 2019

Game of Thrones è il più grande programma televisivo al mondo, con milioni di persone che si sintonizzano per seguire gli ultimi sviluppi dell'epica fantasy.
E’ difficile credere che le ambientazioni extraterrestri del programma siano luoghi della vita reale. Mentre l'Irlanda del Nord e la Croazia sono state le location delle prime stagioni, la Spagna è stata protagonista della Stagione 5.
Ecco un itinerario suggerito, che porta dai Paesi Baschi e la costa atlantica al Mediterraneo, seguente alcune delle splendide location della serie, splendide anche – e soprattutto – nella vita reale.

Partenze: tutti i giorni, tutto l’anno
Itinerario individuale suggerito

  • Giorno 1: Italia/Bilbao

    Voli Italia/Bilbao. Ritiro dell’auto a noleggio e trasferimento libero in hotel e tempo a disposizione. Pernottamento.

    Giorno 2: Bilbao e San Juan de Gaztelugatxe (70 km)

    Prima colazione e pernottamento. Giornata dedicata alla scoperta della bellissima Bilbao e di San Juan de Gaztelugatxe Ricordate la passerella dove si vedono Jon Snow e Daenerys camminare? Questa è l'isoletta di San Juan de Gaztelugatxe, sormontata da un eremo e collegata alla terraferma da un sentiero tortuoso. Si trova non lontano dalla città di Bilbao dal fascino veramente unico.

    Giorno 3: da Bilbao a Izturun, lungo la costa (160 km)

    Prima colazione e pernottamento. Parti alla scoperta della costa basca verso Izturun. Daenerys Targaryen è finalmente tornata sulle rive del Westeros nella settima stagione - Dragonstone, per la precisione - e la location è straordinariamente facile da raggiungere. Quella spiaggia rocciosa che appare così frequentemente si chiama Itzurun e si trova accanto alla cittadina balneare spagnola chiamata Zumaia, nei Paesi Baschi. Il modo migliore per ammirare questa bellezza basca è affrontare la Flysch Route, un sentiero costiero - ma tenete d'occhio le maree! Poi potrete frequentare i bar del posto, sorseggiare una birra, vagare tra le stradine del Barrio Santa Cruz e fermarvi ad godere il silenzio e l’ombra su panchina piastrellata. Rientro a Bilbao.

    Giorno 4: Bilbao/ il parco naturale di Bardenas Reales/Saragozza (350 km)

    Prima colazione. Partenza in direzione sud verso la regione della Navarra ed il Parco Naturale di Bardenas Reales. I calanchi di Bardenas Reales nella regione della Navarra appaiono ne Il Trono di Spade come il Dothraki Sea, sede di orde vaganti di khalasar. Il parco naturale ha fatto da scenario a «Il Trono di Spade» nella sesta stagione. Daenerys, la «Madre dei Draghi», ha attraversato questo deserto durante il suo cammino verso il trono. A sud-est della Navarra si estendono i 41.845 ettari di questo Parco Naturale, dichiarato dall’UNESCO Riserva Mondiale della Biosfera (2000), che riunisce tre Riserve Naturali. Si tratta di un paesaggio in parte semidesertico, dove le piogge torrenziali hanno modellato un terreno gessoso e argilloso. Ampie pianure si alternano qui a burroni, dirupi e colli, che arrivano fino a 600 metri di altezza. La cosiddetta Bardena Blanca riunisce i panorami più bianchi, con sottostrato di gesso e vegetazione tipo steppa. I boschi di pino d’Aleppo e il terreno argilloso si trovano invece nella cosiddetta Bardena Negra. La ricchezza paesaggistica del territorio è stata inoltre protetta come Riserva Naturale in tre luoghi specifici. Questo è ad esempio il caso del Velado di Eraguas, dove possiamo ammirare un piccolo anfiteatro, circondato da strapiombi di gesso e popolato da sabine, querce dei Pirenei e rosmarino. Nel cosiddetto Rincón de Bú è presente una gola dove nidificano gufi reali, aquile reali e capovaccai. Le Caídas de la Negra sono invece un complesso di fenditure che arrivano fino ai 270 metri di profondità. Nell’insieme, le Bardenas Reales offrono rifugio a circa 24 specie di rapaci (falco pellegrino, aquila minore, grifone, ecc.), e a una fauna avicola tipica della steppa, come l'otarda e l'allodola. All’interno del parco naturale si trovano più di 28 specie diverse di mammiferi, otto delle quali corrispondono a micromammiferi come il mustiolo e il topo selvatico algerino. Negli stagni, tanto naturali come artificiali, vivono trote, barbi, tinche...mentre sulle rive tritoni e rane convivono con una moltitudine dei rettili. La lucertola ocellata, il colubro bilineato, la testuggine del Caspio, sono solo alcuni esempi. Dopo la giornata alla scoperta del parco, proseguimento per Saragozza (distante 1 ora e mezza circa). Sistemazione in hotel. Pernottamento.

    Giorno 5: Saragozza e escursione al Castillo de Zafra  (306 km)

    Prima colazione e pernottamento. Partenza per l’escursione che porterà alla scoperta del Castello di Zafra. L'episodio tre della sesta stagione ha introdotto gli spettatori alla Torre della Gioia, fuori dalla quale un giovane Ned Stark e la sua Guardia Reale incrociarono le spade con Ser Arthur Dayne e altri scagnozzi di Targaryen in una delle visioni di Bran Stark. La torre è davvero il Castello di Zafra, che si trova su uno sperone di arenaria a 1.400 metri nella provincia spagnola di Guadalajara. È l'unico edificio per miglia intorno e, a differenza di quanto avviene nella serie, si è dimostrato praticamente inespugnabile. Il re Fernando III di Castiglia, senza successo, lo assediò nel XIII secolo e rimase inviolato fino alla fine del XV secolo. Situato nella Sierra de Caldereros, vi si accede da una strada sterrata che parte dal villaggio di Hombrados (è necessaria un auto 4x4) Reintrati a Saragozza, visitate una delle principali città della Spagna. Il capoluogo dell’Aragona sorge sulle rive del fiume Ebro ed offre 2000 anni di storia. L'impressionante patrimonio monumentale disseminato per le strade è retaggio di romani, musulmani, ebrei e cristiani, che qui hanno lasciato la loro impronta: vestigia romane come il Circo, il palazzo dell'Aljafería, chiese in stile mudejar iscritte nell'elenco del Patrimonio Mondiale dell'UNESCO, gioielli del barocco come la Basilica del Pilar, l'opera geniale di Francisco de Goya, ma anche il moderno spazio espositivo dell'Expo 2008.

    Giorno 6: Saragozza/Lleida/Girona (390 km)

    Prima colazione. La giornata da Saragozza a Girona, porterà a Lleida, nel centro della fertile pianura del fiume Segre, una città che ha accolto diverse culture nella sua storia. Nella parte vecchia della città spicca su una collina l’antica cattedrale o Seu Vella, simbolo del capoluogo. Arrivo a Girona, la cosiddetta “Ciudad de los Cuatro Ríos” (Città dei Quattro Fiumi) offre un centro storico dominato da costruzioni medievali e da edilizia di influenza romana, araba ed ebrea. Potrete ammirare i bagni arabi del 12 ° secolo splendidamente conservati luogo in cui la situazione si riscalda davvero tra Arya Stark e Waif e dove la scena del loro inseguimento attraverso la città culmina in un climax terrificante. Poi,  la città medievale utilizzata come location per un paio di località diverse ne Il Trono di Spade. Nella sesta stagione, le strade acciottolate del centro storico della città sono state trasformate nella Città Libera di Essos, dove Arya Stark viveva ed era stata cacciata da Waif. Ed infine la Cattedrale di Girona cje è il Gran Sept di Baelor, il più grande edificio di King's Landings, un centro religioso e l'ambientazione di alcune scene chiave che culminano con la distruzione del Sept quando Cersei Lannister lo brucia con un incendio (solamente nella serie!) Pernottamento.

    Giorno 7: Girona / Castell de Santa Florentina / Barcellona (110 km)

    Prima colazione. Lasciata Girona, partenza per il Castell de Santa Florentina a Canet de Mar. Il castello si trova a metà strada tra Barcellona e Girona, ed è a meno di un'ora di macchina da ogni città. Samwell Tarly è tornato alla sua sontuosa dimora ancestrale, Horn Hill, nella sesta stagione. In realtà, questo era Castell de Santa Florentina nella città di Canet de Mar, in Catalogna. Il castello risale al 11 ° secolo, ma fu costruito, da Guadimir de Canet, sulle fondamenta di un'antica domus romana. Fu ampliato nel 14 ° secolo sotto Ferrer de Canet, un nobile cavaliere e consigliere dei re d'Aragona. Passò nelle mani di Felipe Dimas de Montaner, un avvocato di Barcellona, ​​nel 16 ° secolo. I suoi antenati, che possiedono ancora oggi il castello, commissionarono a Lluís Domènech i Montaner, architetto modernista e contemporaneo di Antoni Gaudí, l’ampliamento ed il rinnovamento della struttura. Arrivo a Barcellona. Pernottamento.

    Giorno 8: Barcellona

    Prima colazione e pernottamento. Giornata dedicata alla visita della città. Barcellona, il capoluogo della Catalogna, è una città mediterranea e cosmopolita che racchiude all'interno del tracciato urbano resti romani, quartieri medievali e le più belle espressioni del Modernismo e delle avanguardie del XX secolo. Non è un caso che l’UNESCO abbia dichiarato Patrimonio dell’Umanità gli edifici più rappresentativi degli architetti catalani Antoni Gaudí e Lluís Doménech i Montaner.

    Giorno 9: Barcellona/Italia

    Prima colazione in albergo. Trasferimento all’aeroporto e riconsegna dell’auto a noleggio. Voli Barcellona/Italia.

  • QUOTE A PARTIRE DA, per persona
    Da Milano con VUELING/IBERIA – con auto 4X4

    Partenze: tutti i giorni In doppia (minimo 2 adulti viaggianti insieme)
    Sistemazione in hotel 3*** 1.235,00
    Sistemazione in hotel 4**** 1.470,00
    Supplemento singola: su richiesta
    Quota 3° letto bambino e tripla adulto: su richiesta
    Supplemento partenza da Roma: da € 125,00 per persona
    Spese apertura pratica: € 70,00 per persona/adulti - € 35,00 per persona/bambini
    Tasse aeroportuali (soggette a riconferma): da Milano da € 60,00 per persona – da Roma da € 75,00 per persona
    Altre città di partenza e compagnie aeree: su richiesta
    E’ OBBLIGATORIO PER L’INTESTATARIO DEL NOLEGGIO AUTO ESSERE IN POSSESSO DI UNA CARTA DI CREDITO CON I NUMERI IN RILIEVO, NECESSARIA PER IL RITIRO DELL’AUTO A NOLEGGIO E RICHIESTA COME GARANZIA IL MEDESIMO, ALL'ATTO DEL CONTRATTO.

    Le quote comprendono

    • voli di linea Milano/Bilbao – Barcellona/Milano, in classe turistica
    • franchigia bagaglio 1 collo – 20 kg
    • sistemazione presso gli alberghi della categoria prescelta,  in camere doppia standard con servizi privati per 8 notti
    • trattamento di pernottamento e prima colazione per 8 notti
    • noleggio auto FULL SIZE 4X4 (tipo Nissan Qashqai o similare) per 8  giorno, con presa a Bilbao aeroporto e rilascio a Barcellona aeroporto, incluso kilometraggio illimitato, CDW, TP, 1 conducente, tasse locali e aeroportuali – ESCLUSA ONE WAY da pagare in loco (circa € 30,00 + tasse locali)
    • assicurazione spese mediche, bagaglio, annullamento all risk
    • viaggi rischi zero
    • tasse e percentuali di servizio

    Le quote non comprendono

    • tasse aeroportuali
    • spese di apertura pratica
    • trasferimenti in loco
    • il NOLEGGIO AUTO non incluse: carburante, assicurazioni integrative, extra in genere – ONE WAY DA PAGARE IN LOCO: circa € 30,00 + tasse locali
    • facchinaggio in aeroporto e in hotel
    • pasti non compresi, bevande, mance ed extra in genere
    • supplementi, visite ed escursioni facoltative
    • pedaggi e parcheggi non inclusi
    • tutto quanto non espressamente indicato in programma o alla voce 'le quote comprendono'
  • SISTEMAZIONI CONSIDERATE o similari

    Con sistemazione in hotel 3***
    BILBAO - Holiday Inn Bilbao o similare
    SARAGOZZA - NH Sport o similare
    GIRONA - B&B Girona 3 o similare
    BARCELLONA - Glories o similare

    Con sistemazione in hotel 4****
    BILBAO - Ercilla o similare
    SARAGOZZA - Vincci Zaragoza Zentro o similare
    GIRONA - Gran Ultonia o similare
    BARCELLONA - Sunhotel Club Central o similare


LE VIE DEL NORD® S.r.l.
Sede Legale: Via Giovanni Lanza, 22/24 – 61122 PESARO
Centralino e booking: tel. +39 0141 904927 – info@leviedelnord.com


*L’editore ha fatto tutto il possibile per rintracciare i detentori di copyright ma, se ne mancasse qualcuno, l’editore sarà lieto di includere appena possibile i necessari accreditamenti.